Blog

Robotica: definizioni e categorie

La robotica è una disciplina del settore ingegneristico in cui si progettano e si sviluppano metodi che consentono ad un robot di eseguire determinati compiti specifici, riproducendo in maniera automatica il lavoro degli umani.
Nonostante la robotica sia una disciplina dell’ingegneria, precisamente della meccatronica, in essa confluiscono anche altri approcci di natura umanistica (es: linguistica) e scientifica: fisiologia, biologia, fisica, informatica, meccanica, matematica, elettronica, etc.

Il termine proviene dalla parola ceca “robota” che tradotto vuol dire “lavoro forzato”, “lavoro pesante”, termine introdotto dallo scrittore ceco Karel Čapek nel 1920. Mentre in inglese, la parola “robotics” è comparsa per la prima volta nel 1941, negli scritti di Isaac Asimov, precisamente nel racconto di fantascienza “Circolo vizioso”.
Diversi ambiti della robotica odierna

Trattandosi di una scienza interdisciplinare, la robotica trova numerose applicazioni in vari contesti e questo ha fatto nascere diverse sotto-discipline:

-Arte robotica: riguarda l’utilizzo dei robot per nuove forme di espressioni artistiche. Un esempio sono i robot progettati per dipingere oppure per suonare uno strumento musicale.
Domotica: si tratta delle applicazioni automatizzate sviluppate per gli interni delle abitazioni.

-Robotica biomedica: è un ramo della robotica che comprende i vari dispositivi robotizzati creati per applicazioni nel settore medico.
Robotica di intrattenimento: come si può dedurre, si tratta del ramo che studia e crea robot utilizzati per intrattenere gli umani. Spesso vengono impiegati nei musei, nei parchi divertimento,

-Robotica industriale: è uno dei primi settori che ha iniziato ad utilizzare robot che riproducono il lavoro umano. Oggi le applicazioni degli automi in questo campo sono numerose.
Microrobotica: è un ramo che produce e sviluppa robot di piccole dimensioni, a basso costo, spesso utilizzato a scopo educativo.

-Robotica militare: generalmente si riferisce ai robot utilizzati in campo militare, sia a scopo ispettivo che per altri compiti.

-Robotica spaziale: in questo caso i robot vengono sviluppati per operare fuori dall’atmosfera terrestre.

-Robot sociali: è uno dei rami più attivi, che si occupa della creazione di robot che sono in grado di comunicare con gli umani in maniera sempre più naturale.

-Robotica umanoide: è il settore della robotica che produce robot con sembianze e caratteristiche umane.

Queste sono le principali categorie di sotto-discipline robotiche, rami che spesso vengono intrecciati per creare robot multifunzione, sempre più evoluti e con caratteristiche complesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *